Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati Iscriviti alla newsletter

/in primo piano

/archivio notizie

Premio Rivolta 2011

Premio Rivolta 2011 - chiuse le iscrizioni
28/03/2011

19 maggio 2011

Sono una cinquantina i progetti provenienti da 10 Paesi della Comunità Europea e della Svizzera. La segreteria è al lavoro per verificare la conguità del materiale inviato e a breve sarà in grado di comunicare tutti i dettagli di questo Premio, che vede altamente rappresentate Italia e Spagna, seguite da Francia e Olanda.

Prossimo appuntamento

La giuria si riunirà l'ultima settimana di maggio per valutare i progetti ed ammetterne una rosa alla seconda fase.

_________________________________________________________________________

I progetti ammessi alla terza edizione del Premio sono edifici di edilizia sociale costruiti, conclusi e consegnati tra il gennaio 2006 e il dicembre 2010 sul territorio dei 27 paesi della Comunità Europea e della Svizzera.
Per opere di edilizia sociale si intendono le residenze realizzate per iniziativa di operatori sia pubblici che privati, vincolate da regole di assegnazione, rivolte ad una domanda di abitazione che non trova risposte nel libero mercato.

Nel 2007 l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano ha organizzato la prima edizione del Premio, con lo scopo di dare un contributo alla ricerca e al dibattito sull’Housing Sociale a livello Europeo. Al suo esordio il Premio ha ricevuto la segnalazione di quarantasei progetti; a fianco di quelli italiani sono stati segnalati interventi in Austria, Spagna, Olanda, Portogallo, Svizzera e Bulgaria. La giuria, presieduta dall’architetto Carlo Melograni, ha assegnato il Premio all’architetto spagnolo Guillermo Vàzquez Consuegra, per la realizzazione di un “Edificio per case popolari a Rota” Cadice (SP).

La seconda edizione del Premio, lanciata nel 2009, ha ricevuto la candidatura di quarantadue progetti da dodici paesi Europei, allargando notevolmente la provenienza geografica dei progetti realizzati .

La giuria, presieduta dall’architetto spagnolo Guillermo Vàzquez Consuegra, ha assegnato il Premio agli architetti ungheresi Kis Péter e Valkai Csaba, dello studio Kis Péter Épìtészmuterme, per la realizzazione di un “Pràter Street Social Housing” a Budapest (UNGHERIA).

La giuria è composta da cinque membri effettivi e due membri supplenti.

Membri effettivi: Peter Kis (Ungheria) uno dei vincitori della seconda edizione, Peter Ebner (Germania), Giulio Barazzetta (Italia), Giordana Ferri (Italia), Alessandro Maggioni (Italia)

Membri supplenti: Stefano Guidarini (Italia), Antonio Borghi (Italia).

Il bando completo in italiano e in inglese è pubblicato qui.

Condividi
Patrocini