Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/in primo piano

/archivio notizie

Incontri

UIA Architecture for All
28/02/2018

Il gruppo di lavoro europeo Architecture for All – Region I - Europa Occidentale dell'International Union of Architects si è riunito dal 12 al 14 Novembre 2017 a Dublino. Qui di seguito il resoconto di Isabella Tiziana Steffan, architetto ergonomo, referente per l'Italia.

Dopo l’incontro a Madrid nel Febbraio 2017, il gruppo UIA-AfA  si è ritrovato a Dublino, presso il RIAI (the RoyaL Institute of  the Architects of Ireland, 8 Merrion Square), per il loro secondo incontro annuale, con la partecipazione di rappresentanti di: Austria, Belgio, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Regno Unito. 

L’agenda comprendeva il resoconto del congresso internazionale degli architetti svoltosi a Seul, Korea, dal 3 al 7 settembre scorso, al quale hanno partecipato ben 10.000 architetti provenienti da tutto il mondo. Tra i key note speakers gli architetti Toyo Ito (UIA gold medal winner), Dominique Perrault, Winy Maas, Patrick Schumacher. Il gruppo internazionale UIA-AfA ha organizzato una serie di eventi importanti tra cui la mostra del Friendly and Inclusive Spaces Award e un simposio con la presentazione di otto vincitori presenti, a un pubblico di circa 5.000 persone.

Il premi per Colaiste Ailigh di  McGarry Ní Éanaigh Architects (New Buildings, medaglia) e Malahide Parish Centre (Existing and Historic Buildings, medaglia)  di Sean Harrington Architects, in Irlanda sono stati ritirati dall’Ambasciatore irlandese per il Sud Korea con Angela Rolfe. 

Altri premiati per New Buildings, con menzione speciale sono stati:
Libertador Station in Bolivia di Roberto Ameneiro Galdo Architect;
Amanenomori Nursery School in Giappone di Aisaka Architects Atelier;
Farming Kindergarten in Vietnam di Vo Trong Nghia Architects;
Mumuni Library in Zambia di Eleni Coromvili, Architect;
BE Friendly Space in Vietnam di Doan Than Ha Architect.  

Per Public Space:
Paseo Puerta de Tierra in Puerto Rico di SCF Arquitectos, (medaglia);

Per Public Space, menzioni speciali:
Karpenisi Town Centre in Greece di Andreas Lampropoulos, Architect;
Kwun Tong Promenande in Hong Kong di Architectural Services Department.
Per Existing and Historic Buildings, menzioni speciali:
Sundparken in Danimarca, di CF Moller Architects;
Viva Blue House in Hong Kong di Kenneth Tse, Meta4 Design Forum Ltd.

Per Research, menzioni speciali:
Clear Code Architecture Autori: Patricio Martínez González, Maximià Torruella Castell, Spagna
Model for the Design and Evaluation of Accessible Spaces and Participatory Methodology with Users, for the Easy Understanding of Environments and Buildings. Autore: Berta Brusilovsky Filer, Spagna

Comunicato con i vincitori del Premio UIA con motivazioni della giuria scaricabile qui.

Altre Informazioni sono reperibili qui.

Il prossimo congresso si terrà a Rio de Janeiro nel 2020.

Dopo la riunione si è svolto il “Symposium on Inclusive Tourism” con i membri del RIAI Universal Design Task Force al quale ha partecipato anche Vassilis Sgoutas (Grecia), past president UIA, e presidente della giuria internazionale del Premio AfA 2017.  Isabella Steffan ha illustrato la situazione italiana, con statistiche ed esempi progettuali sull’accessibilità in ambienti di interesse storico e turistico. 

Il programma prevedeva anche alcune visite mirate, tra cui il Malahide Parish Centre (Foto 1 e 1bis) premiato a Seul: “i servizi sono forniti a un’ampia gamma di persone con esigenze diverse, abbracciando tutte le età e fedi; il design sobrio e ben composto delle estensioni è architettonicamente sensibile alla chiesa storica, con scelte di materiali e colori che favoriscono la sensazione di riposo che permea la struttura”. Malahide è una cittadina a nord di Dublino, in riva al mare con un ampio e attraente porto turistico, meta di vacanzieri.

Il progettista Arch. Sean Harrington, ha illustrato le caratteristiche delle soluzioni progettuali adottate nell’edificio storico con diversi livelli di fruibilità. Interessante il processo partecipativo adottato, con tutti gli attori coinvolti sin dalle prime fasi del progetto.  

Si è svolto anche un incontro al Trinity College con il Dr. Edward McPartland, Pro-Chancellor of the University, che  ha illustrato le soluzioni per l’accessibilità  con “ Inclusion Strategy” realizzate all’interno di questi edifici storici (Foto 2- Trinity College: la pavimentazione dei cortili interni)

La visita alla Central Bank of Ireland, vincitrice del Premio RIAI 2017 Universal Design Award, è stata  effettuata con l’arch. Peter McGovern di  H.J. Lyons Architets e preceduta da una presentazione del rappresentante della banca, Liam McMunn. L’edificio di nuova costruzione è stato progettato con i più moderni sistemi tecnologici e  con una particolare attenzione all’ambiente dove il personale lavora, secondo i principi dello “smart work” ma prevedendo sempre un piccolo spazio di lavoro personale, nonché piacevoli spazi dove è possibile lavorare a piccoli gruppi (Foto 3 - CBI: Vista dall'atrio principale), o fare una pausa relax (Foto 4-5 - CBI: la biblioteca). L’accessibilità, con particolare attenzione alle persone con disabilità motorie e visive, è stata garantita grazie anche alla collaborazione con il Centre of Excellence of Universal Design (CEUD) di Dublino.

 

Comunicato vincitori Premio UIA .PDF

Condividi
1-Malahide Parish Centre 1bis-Malahide Parish Centre Trinity-College 3-Central Bank of Ireland_spazi 4-Central Bank of Ireland_la biblioteca 1 5-Central Bank of Ireland_la biblioteca 2 gruppo