Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/in primo piano

/archivio notizie

Concorrimi

Ricostruzione post-terremoto: 39° ‘concorrimi’ a l'Aquila
31/01/2019

Ricostruzione post-terremoto: a L’Aquila 39° ‘concorrimi’ per nuovo polo scolastico

Concorrimi torna nelle zone colpite dal sisma del 2009 per la realizzazione di un nuovo polo scolastico (scuola dell’infanzia e scuola primaria) che raccolga gli alunni ora accolti presso un MUSP. Mazzoleni, Architetti Milano: “I concorsi, e concorrimi in primis, sono allineati alle esigenze dei tempi stretti, oltre che alla qualità del progetto”.
Il Comune dell’Aquila ha bandito sulla piattaforma web e bando-tipo #concorrimi un concorso internazionale di progettazione per la realizzazione del nuovo Polo Scolastico di Gignano, Torretta-Sant’Elia, situato nel Comune di L’Aquila in Località Gignano.

Il costo massimo dell'intervento da realizzare è fissato nell'importo di € 5.200.000,000 i.i.. Importo massimo stimato per le opere € 3.682.250,00 i.e..

Il concorso – chiamato IN-NOVA SCHOLA - è aperto e diviso in due gradi: il primo è finalizzato a selezionare le 5 (cinque) migliori proposte progettuali da ammettere al secondo grado; il secondo grado è finalizzato a individuare la migliore proposta progettuale tra quelle selezionate nel primo grado.

“L’Amministrazione Comunale – commenta Paolo Mazzoleni, presidente dell’Ordine Architetti Milano - intende creare un nuovo polo scolastico come centro di aggregazione tanto scolastica quanto sociale. Con #concorrimi siamo già intervenuti nelle zone colpite dal sisma, dimostrando che lo strumento è perfettamente allineato alle esigenze di tempi stretti e qualità del progetto richiesto”.

L’evento sismico del 6 aprile 2009 ha gravemente danneggiato anche gran parte del patrimonio edilizio scolastico dell’intera regione rendendolo inagibile o inadeguato all’uso e costringendo gli utenti a trasferirsi, per la prosecuzione delle attività didattiche, nei Moduli ad Uso Scolastico Provvisori (MUSP).

La costruzione del nuovo polo scolastico dovrà comprendere sia la scuola dell’infanzia Arcobaleno sia la primaria Torretta. Prima del sisma del 2009, la scuola dell’infanzia “Arcobaleno” di Gignano era localizzata all’interno di un edificio, su due livelli, per una superficie di circa 1.200 mq, e ospitava due classi. Attualmente gli alunni sono ospitati nel MUSP di via Valle D’Aosta. Così come gli alunni della scuola Primaria Torretta, localizzata prima del sisma all’interno di un edificio su due livelli per una superficie di circa 1.432,00 mq e ospitava cinque classi. Anche gli allievi della scuola Primaria Torretta - succursale di Sant’Elia, che si sviluppava su tre livelli e ospitava due classi, sono ora ospitati nel MUSP di via Valle D’Aosta.

Il nuovo polo dovrà ospitare 90 bambini circa per le 3 sezioni dell’infanzia e 280 bambini per le 10 classi della primaria.

Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 38.400,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge) da considerarsi come anticipazione sugli onorari dei successivi livelli di progettazione.

Al secondo classificato è riconosciuto un premio di € 8.400,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge). Ciascuno dei successivi 3 (tre) concorrenti riceverà un rimborso spese di € 5.733,33 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge). Su richiesta, gli autori dei progetti premiati o meritevoli di menzione, previo esito positivo della verifica dei requisiti, verrà rilasciato un Certificato di Buona Esecuzione del Servizio, utilizzabile a livello curriculare.

La soluzione architettonica individuata dovrà essere concepita come innovativa, in relazione sia agli spazi interni che esterni, sotto il profilo della ricerca, delle soluzioni tecnologiche e del design, della distribuzione e composizione architettonica generale e di dettaglio, della scelta dei materiali, dell’eco-sostenibilità complessiva e del carattere estetico. L’intervento dovrà essere di elevata qualità e dovrà avere i caratteri sia dell’originalità che della fattibilità tecnico-economica.

Anche lo spazio esterno è considerato parte integrante del progetto, pertanto è richiesta particolare cura alla sua sistemazione progettuale, intesa come continuazione ed estensione dello spazio interno, e dovrà prevedere un’alternanza tra percorsi e spazi per lo svolgimento di attività all’aperto.

“Sostenibilità ed efficienza energetica – conclude Mazzoleni - apertura alla comunità in una sorta di ‘civic center’, spazi flessibili per molte attività – di laboratorio, scolastiche, ludiche e di relax – aree dedicate a riunioni collettive e feste: sarà un polo scolastico esemplare. Ci auguriamo che questo concorso di progettazione ‘faccia scuola’ per i molti altri istituti scolastici che in altri comuni colpiti dal sisma attendono di essere ricostruiti, cogliendo l’occasione di un confronto aperto tra progettisti.”

Le principali scadenze della procedura del concorso sono le seguenti:
19/03/2019 ore 12:00:00

Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al primo grado;
30/04/2019 ore 12:00:00

Comunicazione delle proposte progettuali ammesse al secondo grado del concorso;
25/06/2019 ore 12:00:00

Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative al secondo grado;

#CONCORRIMI
Concorrimi è il primo sistema concorsuale telematico in Italia. Piattaforma web e sistema procedurale realizzato dall’Ordine Architetti Milano, concorrimi semplifica le procedure concorsuali nel segno della trasparenza, dell’anonimato, della partecipazione aperta, della certezza dei tempi e dei risultati, del risparmio economico e dell’immediatezza gestionale e logistica.

www.concorrimi.it

Tutte le info sul sito concorrimi: http://concorrimi.it/archivio-concorsi

 

Condividi
Contesto Vista MUSP Via Valle D'Aosta vista da sud dell'area di intervento