Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/Albo

MARIA CRISTINA AJROLDI

numero di matricola 12233
indirizzo V. F. Chopin 89/C MILANO 20141 (Milano) dati professionali >>

Istituto tecnico industriale statale G. Feltrinelli - progetto di riqualificazione e rifunzionalizzazione

Anno 2006

Committente Provincia di Milano

Tipologia prevalente Edifici scolastici

Team di progetto Paola Vidulli, Alberto Campolunghi, Ferdinando Fanchiotti, Eleonora Beatrce Fontana, Fulvia Premoli

Luogo piazza Tito Caro 8, Milano

Descrizione

L'istituto tecnico G. Feltrinelli è una delle scuole storiche di Milano che hanno segnato una tappa fondamentale nella storia dell'istruzione politecnica non solo milanese ma a livello nazionale. Il progetto di riqualificazione è iniziato nell'anno 2000 con la ristrutturazione della palazzina storica e continua ancora oggi con il recupero dei padiglioni adibiti a laboratori e della stecca di aule per la didattica tradizionale e per le attività speciali che si affaccia su via Tabacchi secondo un progetto di recupero preesistente. La proprietà della scuola è passata di recente alla Provincia di Milano che ha incaricato diversi dipartimenti del Politecnico di Milano di occuparsi della sua riqualificazione interna ed esterna. Gli obiettivi perseguiti nel progetto di allestimento degli spazi interni della palazzina storica sono stati quelli di: 1- collocare ai piani bassi della palazzina (piano terra e seminterrato) le attività più qualificanti ed aperte anche ad un’utenza esterna (uffici a contatto con un pubblico esterno, Biblioteca, bookshop, percorso museale, spazi didattici flessibili utilizzabili anche come sale polivalenti per conferenze, riunioni, mostre temporanee e manifestazioni di diverso tipo); 2 - integrare tra loro le attività previste a questi piani (museo, biblioteca, bookshop, aule polivalenti, aperte anche ad un pubblico esterno, caffetteria) superando la schematica partizione in locali separati tra loro e collegati da ampi ed inutili corridoi; 3 - qualificare maggiormente il piano interrato ed il cortile della palazzina ed integrarlo con le altre attività e gli altri spazi scolastici. Ciò ha portato a suggerire il rafforzamento dell’accesso principale alla scuola dalla torre di collegamento, prevista nel progetto pre-esistente, tramite l’introduzione di una grande piazza ipogea sulla quale affacciare la caffetteria (la nuova piazza è percorribile dall’ingresso tramite una scalinata ed uno scivolo). Tale piazza da’ accesso contemporaneamente al piano seminterrato della palazzina ed alla torre che porta ai piani superiori della palazzina ed a tutti gli altri plessi scolastici. Lo scavo di tale piazza permette, nella bella stagione, l’uscita all’aperto della caffetteria e di una parte del percorso museale, fornendole un forte carattere urbano e facendola diventare il naturale prolungamento della piazza Tito Lucrezio Caro. Da qui avviene l’ingresso degli studenti con una connessione diretta a tutti i piani, seminterrato compreso, e a tutti i diversi plessi scolastici.

/società tra professionisti


/consulta l'albo

/ricerca avanzata

(*) Elenco speciale dei docenti universitari a tempo pieno, previsto dalla Legge n. 382/1980 s.m.i.