Il progetto di Renzo Piano per il nuovo complesso degli uffici per il quotidiano finanziario "il Sole 24 Ore” si situa nel vecchio quartiere della fiera di Milano in questi anni sottoposta ad una radicale trasformazione, in seguito all'avvio delle vaste operazioni immobiliari legate alla valorizzazione delle aree dell'area della Fiera di Milano e  quelle dello stabilimento Alfa Romeo al Portello. Qualche anno in anticipo l'operazione de Il Sole, in associazione con Pioneer Investments, ragiona sulla riconversione di quest'area industriale in dismissione dove sorgeva un edificio sviluppato su tre lati dell'isolato tra Viale Monterosa e Via Tempesta.

Il progetto prevede la ristrutturazione, con sopraelevazione, di edifici esistenti, collocati su tre lati perimetrali di un lotto rettangolare, di dimensioni pari a circa 100x160 metri, e la realizzazione di un parcheggio sotterraneo di tre piani interrati, denominato Car Park per una profondità massima pari a 15,5 metri, all'interno della zona delimitata dagli edifici esistenti. Nell'ambito della ristrutturazione e della nuova realizzazione trovano spazio anche la mensa e gli studi per realizzazioni audiovisive. Gli interrati di nuova edificazione sono poi coperti da circa due metri di terreno, posato su una struttura realizzata, a forma di collina, sulla copertura degli stessi interrati.

Schizzi di progetto
L'edificio all'angolo di via Monte Rosa
Pianta dei corpi di fabbrica al piano stradale e il rapporto con la corte verde
Il nuovo ingresso principale nel corpo centrale affacciato su Via Monterosa si sviluppa su tutta la profondità di corpo dell'edificio, permettendo la visione diretta dalla strada della vegetazione dei giardini interni. Sul lato della corte, l'atrio a tutta altezza affaccia da tutti i piani sul giardino del cortile interno - che include anche una collina dalla silhouette sinuosa - a cui fa eco la piantumazione di alberi sul lato opposto di Viale Monterosa, una specifica scelta del progettista che intendeva fornire la cittdi un nuovo parco urbano. In questo modo il complesso rigenerato letteralmente avvolto nel verde, con un effetto benefico per il micro-clima interno.
Prospetto da Via Monte Rosa
Planimetria strutturale del complesso del Sole24Ore
Planimetria piano primo

La collina verde contiene una mensa aziendale per cinquecento coperti, un auditorium, depositi e parcheggi interrati. La copertura anti-abbagliamento permette l'illuminazione naturale interna degli ambienti sottostanti e rompe anche la mole della collina. Un intreccio di travi lanceolate sostiene il tetto, prolungate a sbalzo a formare una pensilina protettiva. L'incredibile leggerezza che l'edificio esprime è raggiunta attraverso il modo in cui la massa e il prospetto sono intervallati dai servizi verticali e dai blocchi della comunicazione. Lo spazio "perso" attraverso questo disegno architettonico è stato recuperato attraverso l'addizione di due piani , il cui sommitale arretrato di 4 metri dal filo di facciata sulla strada e 2,5 sul lato interno. La base del complesso rivestita in strisce orizzontali di piastrelle di cotto, mentre il fronte vetrato lungo via Tempesta suddiviso in tre torri. Le facciate sono rinforzate da elementi verticali in vetro e connesse alle solette attraverso pannelli orizzontali trasparenti in vetro.

Sezione del complesso
Tavola esecutiva della cpertura vetrata della collina
Esecutivo della trave reticolare lanceolata di struttura della copertura della collina

Una superficie trasparente durante il giorno, l'edificio diventa di notte un volume soffuso, come a proiettare all'esterno l'intenso lavoro in progress che sta avvenendo all'interno affinchè il giornale del giorno seguente vada in stampa. La copertura delcomplesso è una struttura composita a griglia di elementi in vetro serigrafato e brise-soleil. L'effetto ricercato è quello di una struttura sospesa e continua sopra l'ultimo piano. L'ineffabile leggerezza e la trasparenza del complesso sono forti metafore che ben si associano alle funzioni accolte dal nuovo complesso.

L'edificio del ristorante e dei parcheggi nello spazio interno
Sezione costruttiva del sistema di copertura trasparente della collina
Dettaglio costruttivo del sistema della copertura vetrata della collina

La collina verdeggiante nella corte interna sembra sommergere e continuare nela vegetazione del quartiere circostante: espressione fisica e simbolica del continuo dialogo della carta stampata con la città di cui fa parte. Il verde brillante dei sistemi di oscuramento interno associati ai pannelli trasparenti di facciata danno un'originale colpo d'occhio, in rilievo rispetto ai toni grigi della città, conferendo una freschezza primaverile al contesto urbano e trasmettendo la tranquillità della vegetazione naturale.

Sezione del complesso
Planimetria del piano tipo degli uffici
Piante, prospetti e sezioni di studio dello spazio degli uffici


Crediti:
Renzo Piano Building Workshop, architects – A.Chaaya, partner in charge
Gruppo di progettazione: N.Pacini con M.Cardenas, N.Mecattaf, G.Costa, J.Carter, D.Miccolis, D.Magliulo and J.Boon, E.Caumont, R.Valverde; C.Colson, P.Furnemont, Y.Kyrkos
Strutture e servizi: Ove Arup & Partners + Milano Progetti
Sicurezza antincendio: Progess
Acustica: Peutz & Associés
Attrezzature R.Labeyrie
Illuminotecnica: P.Castiglioni
Impiantistica: E.Trabella;
Progetto grafico: Origoni & Steiner
Controllo costi e cantiere: RED
Supervisione del cantiere: G.Ceruti
Coordinamento porgettuale: M.Masnaghetti

 

Il Sole24Ore Headquarter

Milano, De Angeli - Monte Rosa

Edifici per uffici

RPBW

Pioneer Investment Management SGRpA
dati generali

80.000,00 m²


42.000,00 m²


0,52 m²/m²

superfici per funzione
avanzamento lavori


1998


2004

fonti

Renzo Piano Building Workshop
Costruzioni n°11, 2000
The Plan n°7, 2004