Questo vasto isolato posto al centro dell’area della Bicocca è stato oggetto di successive versioni progettuali, pur rimanendo inalterata la scelta di farne un insediamento residenziale con annessi servizi commerciali. Nella versione finale, nucleo del progetto è la piazza centrale pedonale, ribassata di sei metri rispetto al piano stradale, intorno alla quale si dispongono dieci edifici residenziali (367 alloggi per un totale di 32.305 mq) con alla base gli spazi per il commercio (8.640 mq). La piazza è chiusa verso nord dall’edificio per la residenza ed i servizi universitari alto 52 mt. L’isolato è scandito sui quattro angoli dagli ampi basamenti degli edifici che, coperti a verde, si allargano sino al perimetro esterno accogliendo il piano dei parcheggi pertinenziali. Sul lato sud, da questi basamenti si elevano due blocchi di tre edifici, mentre sul lato nord, in prossimità della residenza universitaria, gli edifici che si elevano dai basamenti simmetrici sono due. L’isolato è infine completato da altri due edifici posti sull’asse est-ovest, che si distinguono dalle architetture vicine anche nelle soluzioni formali.

Il comparto di residenze e commercio si inserisce al centro della sequenza di piazze pubbliche pedonali lungo la direttrice nord-sud della Bicocca e, pur essendo composto da varie unità, restituisce un’immagine omogenea, ottenuta con la distribuzione a cornice delle architetture, con la parificazione dell’altezza degli edifici e una ricorrenza morfologica in tutti i fabbricati sino al quarto piano.Fulcro dell’insediamento è la piazza su due livelli, intorno alla quale si distribuiscono i servizi commerciali. Da tale piazza pedonale si raggiunge sul lato est il Teatro degli Arcimboldi e la fermata della metrotramvia, mentre sul lato nord si ha accesso al grande parcheggio pubblico coperto a verde e vasche d’acqua, situato appena oltre la residenza universitaria che conclude l’isolato. Tutti gli edifici si compongono di dieci piani residenziali, di un piano terra destinato al commercio e di uno interrato che su alcuni lati interni si apre allo stesso livello della piazza ribassata raddoppiando i piani commerciali.

L’insieme degli edifici per abitazioni e commerci che definiscono la piazza ribassata è nobilitato dal rivestimento in lastre di pietra che presentano una superficie a spacco di colore caldo. I giunti verticali sfalsati mettono in evidenza il carattere specifico della superficie e la sua continuità con alcuni elementi della sistemazione a terra. I due edifici che si collocano sull’asse est-ovest si differenziano invece sia in pianta, poiché hanno le fronti sull’esterno dell’isolato leggermente ricurve, sia nel linguaggio formale, poiché a partire dal quinto piano il rivestimento in pietra lascia il posto a un sistema di logge sovrapposte con strutture metalliche. Di questo comparto, che ha dunque caratteristiche di spiccata vita urbana sottolineate dagli ampi spazi collettivi, si è proposto di intitolare la piazza al grande architetto e intellettuale Ernesto Nathan Rogers.

[Studio Gregotti Associati]

Crediti

Gregotti Associati International (A. Cagnardi, V. Gregotti, M. Reginaldi)
Progetto realizzato (2001/2007) con: I. Chiarel (Associato), F. Battisti, R. Bonomi, C. Calabrese, J. Muzio, M. Vanoni
Progetto esecutivo architettonico: S.E.P.I. – F. Invernizzi
Direzione lavori: S.E.P.I. s.r.l. – F. Invernizzi
Progetto delle strutture: EOS s.r.l. – S. Landi
Progetto impianti: GIERRE s.r.l. - G. Rapisarda
Progetto del verde: LAND s.r.l.
Progetto illuminitecnico: Pollice illuminazione



Comparto multifunzionale "La piazza"

Milano, Bicocca

Multifunzione

Gregotti Associati
dati generali


52.111,00 m²

superfici per funzione

32.490,00 m²

10.175,00 m²


6.000,00 m²


3.446,00 m²

avanzamento lavori


2006

fonti