Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/segnalazioni

/archivio notizie

Premio

Constructive Alps: aperte le iscrizioni al premio per le migliori realizzazioni sostenibili sul territorio alpino. Scadenza presentazione proposte: 14 marzo 2020
29/01/2020

Sono aperte le selezioni al bando Constructive Alps che, giunto alla sua quinta edizione, premia i migliori progetti di ristrutturazione o nuova costruzione che hanno contribuito allo sviluppo sostenibile della regione alpina.

Tutti i progettisti che hanno operato nei paesi alpini sono invitati a presentare fino a un massimo di 3 progetti entro il 14 marzo 2020.
Ai vincitori spetta un premio di 50.000 euro.
L’accurata visione di tutti i progetti nominati garantisce l’elevato standard di qualità e fornirà un input valido per le pubblicazioni future. Infine, le migliori idee verranno diffuse mediante mostre itineranti ed eventi partecipativi presso le comunità locali.

Nel corso degli anni Constructive Alps ha trattato diverse tematiche, dall’energia ai materiali di costruzione, fino ad arrivare al miglioramento della funzionalità dei piccoli centri periferici e a questioni socio-economiche.
Le conseguenze del cambiamento climatico diventano visibili e gli obiettivi necessari non vengono raggiunti. Continuiamo ad assistere alla frammentazione degli insediamenti e allo spopolamento delle periferie. Stiamo vivendo eventi meteorologici estremi, una perdita identitaria delle culture del costruire locali, le conseguenze del turismo di massa e le nuove esigenze dettate dai cambiamenti demografici e dalla digitalizzazione.

Quali sono oggi i compiti che le comunità alpine e la loro architettura devono affrontare? Chi ha riflettuto sulla qualità del futuro costruire alpino? Chi ha un esempio architettonico della coesione sociale di una collettività? Chi mostra come funziona l’abitare piacevole a parità di superficie? Chi si è occupato non solo della nuova architettura compatta, ma anche di cicli di vita e di upcycling del patrimonio architettonico esistente? Chi produce soluzioni low tech all’altezza degli smart building?
Queste sono solo alcune delle domande a cui il bando vuole rispondere.

Maggiori informazioni sul bando e iscrizioni qui

Condividi