Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/in primo piano

/archivio notizie

Ordine

Esercizio della professione ed emergenza sanitaria
10/03/2020

L’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano e la sua Fondazione sono consapevoli delle difficoltà di tutti nel fronteggiare un’emergenza di tale portata. Patrimonio di tutti gli iscritti e riferimento per cittadini, istituzioni, imprese ed enti territoriali, i nostri uffici sono impegnati nel dare il migliore supporto possibile.
Siamo in linea costante con istituzioni e organi deputati (CNAPPC, Inarcassa, Consulta, Regione, Governo…) per evidenziare la necessità di prendere tutte le misure necessarie a sostenere la nostra categoria, ora e in futuro.

Qui la comunicazione del 17.03.2020 di Ordine e Fondazione sull'emergenza COVID-19

Qui la comunicazione del 10.03.2020 di Ordine e Fondazione sull'emergenza COVID-19

Cosa stiamo facendo:

DIMMI: Le FAQ degli iscritti sull'emergenza COVID-19
I nostri uffici sono al lavoro da remoto per dare informazioni, risposte, supporto e indicazioni agli iscritti. A tal proposito, sulla piattaforma DIMMI c’è una nuova sezione con le FAQ dedicate all’emergenza COVID-19, in costante aggiornamento, che vi invitiamo a consultare: è aperto il SUE del Comune di Milano? Come contattare gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate? Come gestire la chiusura/riapertura dei cantieri? Come informarsi sulle disposizioni delle autorità competenti? Quali le misure economiche previste? Sulla piattaforma DIMMI le risposte a questi e ad altri quesiti ricorrenti tra i colleghi, in continuo aggiornamento. Visita la nuova sezione dedicata all'emergenza COVID-19

Uffici Ordine e Fondazione
A fronte delle nuove disposizioni esplicitate dal DPCM del 26 aprile 2020, si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ordine sono aperti dall'11 maggio ma è possibile accedervi solo su appuntamento scrivendo a segreteria@ordinearchitetti.mi.it. Gli uffici della Fondazione dell'Ordine dal 3 giugno 2020 ricevono su appuntamento. È possibile contattare i dipendenti, operativi da remoto, per via telematica. Le spedizioni dei prodotti editoriali in vendita sul nostro e-shop sono riprese e vengono effettuate con frequenza settimanale. Qui i contatti di Ordine - Qui i contatti di Fondazione

Iscrizione e cancellazione Albo: procedura online
In ottemperanza alle misure previste dal Governo per il contenimento del contagio, le modalità di presentazione della domanda di iscrizione e cancellazione dall’Albo sono provvisoriamente sostituite dalla procedura online. Il professionista dovrà compilare la domanda, e i relativi allegati, seguendo le indicazioni disponibili QUI.

Quota 2020: posticipo mora
È differita al 31 luglio l’applicazione della mora in caso di ritardato pagamento della quota di iscrizione all’Ordine 2020, mentre la scadenza di pagamento della quota resta il 30 aprile. Obiettivo di questa decisione è da un lato, garantire nei limiti del possibile il funzionamento dell’Ordine attraverso il pagamento dell’annualità da parte degli iscritti che potranno effettuarlo e, dall’altro,  consentire a chi ha reale necessità il posticipo dello stesso senza penalizzazioni, con una  finestra di tempo più ampia rispetto all’ordinario. Rimane naturalmente in vigore il fondo di solidarietà istituito nel 2019 per coloro che non fossero in grado di sostenere il costo della quota, cui aderire secondo le modalità che verrano in parte riviste per ampliare la platea di chi ne potrà fare richiesta.

Formazione: proroga ravvedimento operoso
Il CNAPPC ha deliberato in data 4 marzo 2020 la proroga del semestre di ravvedimento operoso: la nuova scadenza è stata fissata al 31.12.2020. Saranno presi ulteriori provvedimenti se il periodo di sospensione delle attività formative non online si dovesse protrarre. Presto su iM@ateria tutti gli aggiornamenti necessari per l’adeguamento alla proroga al 31.12.2020. Qui la circolare del CNAPPC

#IoRestoaCasa, sempre aggiornato
L’Ordine di Milano mette a disposizione i propri corsi on-line non applicando i diritti di segreteria per il periodo che va dal 18 marzo al 31 luglio 2020 per tutti i suoi iscritti. Le occasioni formative a distanza saranno oggetto nei prossimi giorni di un importante incremento, per quantità e varietà: confidiamo che rafforzare le proprie competenze possa essere un valido supporto per affrontare la ripartenza al termine di questa difficile contingenza. Qui l'elenco dei corsi e-learning disponibili

Formazione: aggiornamento attività accreditamento e modalità webinar
Alla luce dell'emergenza sanitaria COVID-19, l'Ordine di Milano informa che non verranno sospese le attività di accreditamento degli eventi formativi e, durante il periodo di emergenza, verranno valutate proposte formative anche in modalità di svolgimento on line, in diretta. Qui maggiori informazioni e la procedura per la richiesta dell'accreditamento aggiornata

Il CNAPPC comunica agli Ordini
Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ha diffuso una circolare con gli adempimenti a cui sono tenuti gli Ordini territoriali a seguito delle ultime disposizioni sull'emergenza Coronavirus. Qui la circolare del CNAPPC.

La lettera inviata da 43 Ordini al CNAPPC 
L’Ordine di Milano, insieme a molti altri Ordini degli Architetti provinciali, ha inviato in data 10 marzo 2020 una lettera al CNAPPC chiedendo che vengano prese urgenti e consistenti misure economiche di supporto agli iscritti. Qui la lettera inviata al CNAPPC.

L'istanza inviata all'Agenzia di Tutela della Salute sui cantieri
È stata avanzata in data 12 marzo 2020, di concerto con gli altri Ordini e Collegi professionali, istanza ad ATS Milano di redigere delle linee guida provvisorie sulla gestione dei cantieri alla luce della attuale situazione di emergenza COVID-19, coordinate sull’intero territorio di Città Metropolitana. Le risposte attualmente presenti su DIMMI tentano di dare agli iscritti alcune indicazioni utili per gestire l’attività dei cantieri e la loro eventuale sospensione: si precisa che andranno adattate al singolo caso specifico. Nelle prossime ore avremo modo di fornire maggiori dettagli in merito alle linee guida ATS Milano e, per questo, consigliamo di monitorare in modo continuo la piattaforma DIMMI. Qui la lettera inviata a ATS.

Condividi