Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/in primo piano

/archivio notizie

Concorrimi

#Concorrimi rigenerazione Piazza della Pieve: il progetto vincitore
07/07/2020

Una piazza rettangolare per il mercato e ampi spazi verdi in connessione con le realtà esistenti. È il team composto dagli architetti Tommaso Delia, Francesco Conti e Luca Masiero ad aggiudicarsi il 44° concorso #concorrimi.

Una nuova Piazza per San Donato: ieri, 7 luglio 2020, in diretta on line, si è tenuta la seduta di presentazione del progetto vincitore del concorso internazionale di progettazione a un singolo grado Piazza della Pieve SDM. Una nuova piazza per San Donato bandito dal Comune di San Donato Milanese (MI) sulla piattaforma web e bando tipo #concorrimi dell’Ordine degli Architetti di Milano.
Il costo massimo degli interventi da realizzare è fissato nell’importo di € 900.000 i.i., mentre l’importo opere è di € 700.000 i.e.. Al team vincitore, che entro 60 giorni dalla proclamazione dovrà perfezionare lo sviluppo degli elaborati concorsuali raggiungendo il livello del progetto di fattibilità tecnica ed economica, un premio di € 6.000.
Il comune di San Donato potrà affidare le successive fasi di progettazione al team con procedura negoziata senza bando, per un corrispettivo programmato pari a € 157.031,48.

«Ripartiamo finalmente con i concorsi dopo l’emergenza Covid-19 con la piazza della Pieve di San Donato – commenta Stefano Rigoni, Consigliere Segretario dell’Ordine degli Architetti di Milano – appena concluso, e il Nuovo Polo Museale dedicato ad Antonio Gramsci avviato a giugno. Lo spazio pubblico merita attenzione e qualità e il concorso di progettazione le garantisce entrambe, come testimonia il progetto vincitore per la nuova piazza della Pieve, che verrà restituita ai cittadini ospitando il tradizionale mercato del venerdì».

Bandito nel mese di novembre 2019, il concorso internazionale aveva come obiettivo la riqualificazione e l’apertura a nuove funzioni della Piazza della Pieve con la sua chiesa padronale, per riportarla al centro della vita cittadina, anche attraverso lo spostamento al suo interno del tradizionale mercato del venerdì di via Gramsci. In coerenza con le Linee guida di indirizzo della Variante al PGT, il bando - frutto di un percorso partecipativo che ha coinvolto gli stakeholder che gravitano attorno all’area di intervento, dalla parrochia alle associazioni ecc - mirava a migliorare la qualità dello spazio pubblico e a valorizzarlo, facendone punto di riferimento della coesione sociale. 

A scegliere la proposta vincitrice tra i 27 progetti pervenuti è stata la giuria presieduta da Alessandro Balducci, professore ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica al Politecnico di Milano. Il progetto vincitore, firmato dagli architetti Tommaso DeliaFrancesco Conti e Luca Masiero, è stato presentato in anteprima nel corso della conferenza online del 7 luglio.

«Il progetto selezionato – conclude il Sindaco di San Donato Andrea Checchi – si caratterizza per la razionalità, per la valorizzazione del verde, per il recupero di alcuni elementi storici della piazza e per la fruibilità che offrirà alla stessa. Tutte caratteristiche funzionali all’obiettivo che ci eravamo posti nell’avviare il processo di ridefinizione della Pieve, ovvero farlo diventare un fulcro della vita quotidiana di San Donato. A partire dal mercato rionale del venerdì, che in futuro traslocherà da via Gramsci per essere ospitato in spazi più consoni e dotati di servizi e facilitazioni sia per i commercianti che per gli avventori».


La nuova Piazza della Pieve a San Donato: il progetto vincitore
Il progetto della nuova Piazza della Pieve di San Donato Milanese si propone, attraverso la definizione di un'ampia piastra rettangolare parallela alla Via Emilia, di ospitare il mercato rionale. Il disegno apparentemente semplice della piazza permette di definire gli spazi oggetto di intervento in maniera univoca: il rettangolo pavimentato, libero da qualsiasi ingombro in superficie, consente l'utilizzo flessibile della piazza per le attività del mercato, mentre l’ampio spazio verde attrezzato con pecorsi, servizi, aree di sosta, alberi e sedute diventa un grande giardino a servizio della collettività. Il progetto, riconosce l’importanza storica e funzionale degli elementi esistenti come il tracciato storico della Via Emilia, il sagrato della Chiesa della Pieve e il percorso della Via Crucis, il parcheggio e il giardino con la grande vasca d’acqua, e si propone di migliorarne l’accessibilità ciclo-pedonale e integrarne le diverse funzioni. Primaria importanza viene data alla riqualificazione delle aree verdi che nell’attuale stato di fatto risultano poco utilizzate: lo spazio verde viene collegato alla piazza mediante il disegno di un nuovo tracciato circolare, tangente alla Via Emilia in corrispondenza dell’ingresso alla Chiesa, a simboleggiare l’importanza storica di questi due due elementi.
Relazione di progetto - Tavola 1 - Tavola 2 - Tavola 3
 

#CONCORRIMI
Concorrimi è il primo sistema concorsuale telematico in Italia. Piattaforma web e sistema procedurale realizzato dall’Ordine Architetti Milano, concorrimi semplifica le procedure concorsuali nel segno della trasparenza, dell’anonimato, della partecipazione aperta, della certezza dei tempi e dei risultati, del risparmio economico e dell’immediatezza gestionale e logistica.
www.concorrimi.it

 

Condividi