Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/in primo piano

/archivio notizie

Addio

Ricordando Corinna
17/11/2020

Ci ha lasciati martedì 17 novembre l’Architetto Corinna Morandi, Vice Presidente dell’Ordine dal 2017. Corinna è stata un’appassionata e generosa Consigliera che fino agli ultimi giorni non ha mancato di fare avere il suo prezioso e mai scontato contributo intellettuale a sostegno della professione. 

Della sua pluriennale esperienza accademica, Corinna ha portato all’Ordine la passione per la ricerca e l’approfondimento, lo sprone a capire e indagare le questioni senza fermarsi alla superficialità di tendenze e fenomeni passeggeri. Un sincero spirito di servizio che ha tradotto in dedito lavoro di progettazione culturale, animazione di dibattito cittadino sul futuro di Milano, con uno sguardo sempre rivolto ai valori più alti dell’architettura e dell’organizzazione dello spazio urbano: benessere, architettura bella e vivibile, integrazione ed equità, pari opportunità. 

Corinna è stata una grande sostenitrice dei progetti che l’Ordine ha intrapreso negli ultimi anni e ha sostenuto con convinto entusiasmo la Fondazione dell’Ordine rinnovatasi proprio all’inizio del suo mandato da Consigliera, non facendo mai mancare il suo incoraggiamento e la sua ispirazione verso nuove iniziative. E’ grazie a lei che il progetto dedicato a Giancarlo De Carlo e l’ILAUD è stato sviluppato nel 2019; è con lei che è stato animato il dibattito verso il nuovo PGT della città; è anche grazie a lei che è nato il Ciclo O/A: altri sguardi, nuove opportunità; è grazie a lei che Viva L’architettura ha mosso i suoi primi passi ed è grazie a lei che settimana prossima ospiteremo il convegno sulla Grande Milano. E molto altro, con contributi spesso determinanti anche quando non visibili. 

Corinna ha rappresentato fino all’ultimo un modello di donna architetto esigente, generosa, volitiva, impegnata e affettuosa. Nelle relazioni professionali Corinna incarnava un esempio di rispetto istituzionale, di sincera attenzione alle relazioni umane, di parità e onestà intellettuale su cui non faceva pesare fattori anagrafici, incarichi, competenze. 

La salutiamo con riconoscenza e il suo ricordo ci accompagnerà per dare il meglio di noi a servizio dell’Ordine professionale e degli iscritti a cui Corinna ha dedicato le sue migliori energie. 

Questo spazio è disposizione di chi vorrà inviare un ricordo personale e professionale di Corinna. 

 
Condividi