Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Area riservata Registrati

/in primo piano

/archivio notizie

Concorrimi

Piazza Scala in Concorrimi
30/01/2015

Giovedì 29 Gennaio 2015 è stato presentato il Concorso Internazionale di Idee per la risistemazione di Piazza della Scala. Presenti il Sindaco Giuliano Pisapia, Ada Lucia De Cesaris, sua Vice e Assessore all'Urbanistica, Edilizia Privata e Agricoltura, Giovanni Bazoli, Presidente del Consiglio di sorveglianza di Banca Intesa SanPaolo e Alberto Artioli, Sovrintendente ai beni architettonici e paesaggistici.

Il concorso su Piazza Scala è strutturato sul bando tipo proposto sulla piattaforma online concorriMi, istituita dal nostro Ordine in collaborazione con quello degli Ingegneri di Milano e con lo stesso Comune che, come ripete spesso la nostra presidente Valeria Bottelli, nasce "per garantire procedure rapide, economicamente vincenti e del tutto trasparenti".

Il Sindaco Giuliano Pisapia ha ricordato l'importanza della piazza come spazio teatrale urbano, una scena su cui affacciano uno dei teatri d'opera più rinomati al mondo, a sua volta oggetto di recente adeguamento ed ampliamento, la Galleria del Mengoni, la facciata principale di Palazzo Marino realizzata dall'architetto Luca Beltrami, autore anche del Palazzo della Banca Commerciale Italiana - oggi rinnovata sede delle Gallerie d'Italia -  e di Palazzo Beltrami, attuale sede della Ragioneria Comunale.
Obiettivo del concorso: valorizzare i caratteri consolidati dalla storia ma allo stesso tempo migliorarne la fruizione da parte dei cittadini, qualificando una tipologia di spazio pubblico tipicamente italiana - la piazza - ma assai rara a Milano, città che cela la maggior parte dei suoi spazi migliori all'interno di corti.

Non ultimo, la piazza come parte integrante di un sistema pedonale che raccoglie le più importanti istituzioni museali cittadine: il museo del teatro, Gallerie d'Italia, la Casa Museo di Alessandro Manzoni,il Museo Poldi Pezzoli, il Museo della Fabbrica del Duomo, Palazzo Reale, il Museo del '900, il Castello e le sue molteplici collezioni...una specie di isola dei musei tutta milanese. Un progetto, sottolinea il Sindaco, che non poteva prendere forma se non grazie alla stretta collaborazione tra istituzioni e privati, tra Intesa SanPaolo e Comune di Milano, ma anche con gli Ordini territoriali degli Architetti e Ingegneri.


Banca Intesa supporta economicamente l'iniziativa, consapevole, attraverso le parole del suo presidente Giovanni Bazoli,  del ruolo della piazza, più che mai da rendere fruibile pedonalmente, a tutte le ore sia del giorno che della notte,  per la qualificazione dell'ingresso non solo alla istituzione museale Gallerie d'italia, che raccoglie le collezioni del gruppo da lui rappresentato, ma di una delle più importanti piazze cittadine.

Il sovrintendente Alberto Artioli ricorda l'ultima parziale risistemazione agli inizi del 2000 su progetto dell'architetto Paolo Portoghesi e segnala due questioni stringenti: il passaggio per i disabili, oggi difficoltoso, e il parcheggio davanti all'ingresso del teatro.



Infine Ada Lucia De Cesaris sottolinea l'importanza di fare rete, mettendo a sistema attori diversi, tra pubblico e privato, ovvero gli uffici comunali e Banca Intesa, la colloborazione con la Soprintendenza, con gli Ordini degli Architetti e Ingegneri. Le iscrizioni sono aperte a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 3 febbraio 2015. Conclude ponendo l'attenzione sui principali obiettivi del concorso:
- riqualificare la piazza nel rispetto della sua identità e dei vincoli presenti
- rafforzare la relazione tra la piazza e gli edifici che vi si affacciano
- accrescere le relazioni tra la piazza e gli spazi urbani circostanti attraverso un progetto in grado di conferire un nuovo assetto viabilistico che valorizzi la pedonalizzazione e soluzioni di traffico alternative, nel quadro del sistema di connessione dei musei cittadini


In sintesi:

Si prevede un costo delle opere di riferimento per i progetti che saranno avanzati dai concorrenti, stimato in € 2.000.000,00 (IVA inclusa) per le sistemazioni superficiali, impianti, illuminazione, arredi e manufatti tecnici.

Il vincitore del Concorso riceverà l’importo di € 12.000,00 (IVA inclusa) a titolo di premio;
al secondo classificato è riconosciuto un rimborso spese pari a € 5.000,00 ( IVA inclusa);
al terzo e quarto classificato è riconosciuto un rimborso spese pari a € 2.500,00 (IVA inclusa)

Calendario:
22.05.2015 ore 13:00:00: Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento;
28.05.2015 ore 17:00:00: Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento;
04.06.2015 ore 13:00:00: Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali;
05.06.2015 ore 11:00:00: Prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice.

Informazioni, Bando, disciplinare preliminare di progetto e materiali sono consultabili sul sito internet www.piazzascala.concorrimi.it

.
Segnaliamo la scheda valutativa dalla Commissione congiunta fra Ordine degli Architetti e Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano.


Rassegna stampa:
Adnkronos
Agiellenews
Spettacolinews
Il Giorno

Assesempione
MI-Lorenteggio
Il Giornale
La Prima Pagina
Edilizia e Territorio
Due Righe
Casa e Clima
Progetti e concorsi

 

Condividi
Teatro alla Scala, immagine del 1800 precedente alla demolizione della cortina edilizia di fronte al teatro Piazza della Scala e Teatro prima della collocazione del monumento a Leonardo da Vinci Galleria Vittorio Emanuele II e Palazzo Rosso (poi demolito) Piazza della Scala la sera dell'inaugurazione della stagione lirica del Teatro Immagine aerea di Piazza della Scala Immagine aerea di Piazza della Scala Il Teatro alla Scala e Largo Ghiringhelli